Dialisi a Tinchi: domani prima seduta pubblica per l'aggiudicazione dei Project Financing

  •   
  • La Asm ha anche bandito una manifestazione di interesse per l'acquisto di locali adiacenti al P.O. di Tinchi
    Da oggi vigilanza H24 alla Rems
  • La Asm ha anche bandito una manifestazione di interesse per l'acquisto di locali adiacenti al P.O. di Tinchi
    Da oggi vigilanza H24 alla Rems

     

    Si terrà domani dalle 10.30 presso la sala "Coretti" della sede centrale Asm la prima seduta pubblica della gara di project financing indetta dall'azienda per la costruzione del nuovo centro dialisi annesso all'ospedale di Tinchi, con le conseguenti attività propedeutiche al servizio. Due le imprese che hanno presentato candidatura: la Nephrocare di Napoli e e la Spindial di Felino (Parma).

    Ne dà notizia il Direttore dell'Unità Operativa Gestione Tecnica della Asm, ing. Nicola Sannicola, ricordando che si tratta di una gara bandita dall'azienda con un innovativo sistema contrattuale che prevede una durata decennale per un importo a base d'asta di circa 8 milioni di euro. Il Direttore Generale Pietro Quinto ha chiesto alla struttura tempi record per la conclusione del procedimento e la effettiva cantierizzazione delle opere. Che dovrebbe avvenire entro il mese di ottobre.

    La Asm ha inoltre bandito oggi una manifestazione di interesse finalizzata all'acquisto di un immobile pubblico o privato con determinate caratteristiche tecniche e di ampiezza, al fine di allocarvi definitivamente attività socio sanitarie connesse alla funzione dell'ospedale di Tinchi.

    Si tratta, in altri termini, di sostituire le volumetrie indisponibili dell'ospedale con altrettanti locali ubicati nelle immediate vicinanze, dove erogare servizi socio sanitari ai cittadini.

    Il Direttore Sanitario della Rems di Tinchi, Francesco Dimona ed il Direttore del Dipartimento Salute Mentale Domenico Guarino, danno infine notizia che da oggi presso la Rems di Tinchi è attivo il servizio di vigilanza sulle 24 ore, in applicazione della disposizione impartita dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza in occasione di uno specifico incontro tenutosi in Prefettura a Matera. Si tratta di misure tese a migliorare le condizioni di sicurezza degli ospiti e degli operatori della struttura.

     

Pubblicato il martedì 1 settembre 2015
Aggiornato il mercoledì 2 settembre 2015
Risultato
  • 3
(1989 valutazioni)