ASM, la professione infermieristica e le malattie metaboliche rare

ASM, la professione infermieristica e le malattie metaboliche rare
  •   
  • Si terranno sabato 4 maggio due importanti eventi in materia sanitaria, entrambi con la partecipazione del Direttore Generale dell’ASM Dr. Joseph Polimeni. Presso il Palace Hotel di Matera l’Ordine Professioni Infermieristiche ha organizzato, a partire dalle 8.30, un incontro accreditato ECM sulla legge 3/18, che vedrà anche la presenza della D.ssa Barbara Mangiacavalli Presidente Nazionale FNOPI.
  • Il Dr. Polimeni ha dichiarato: “Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 31 gennaio 2018 della Legge 3/2018, la Federazione Nazionale Ipasvi ha cambiato nome: ora è ufficialmente Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche, la più grande d’Italia con i suoi 440mila iscritti e i Collegi provinciali sono oggi Ordini provinciali delle Professioni Infermieristiche (OPI). Si tratta di cambiamenti importanti per l’evoluzione della professione ed è necessario che la nostra Azienda Sanitaria si adegui ad essi sia sul piano gestionale che su quello professionale. Rimanere immobili significherebbe non dare le giuste motivazioni lavorative ai professionisti del settore infermieristico, oltre a non essere in linea né con i tempi e né con le norme. Il nostro impegno nei prossimi mesi andrà in questa direzione: valorizzare l’integrazione interprofessionale e favorire un approccio multidisciplinare nella gestione della sanità materana, valorizzando il ruolo della figura dell’Infermiere e, comunque, di tutti gli altri attori delle professioni sanitarie”.
    Presso l’Auditorium dell’ospedale Madonna delle Grazie si terrà invece, sempre a partire dalle 8.30, un convegno sulle Malattie Metaboliche Rare (MMR) che costituiscono un eterogeneo e vasto gruppo di patologie causate dall'alterato funzionamento di una specifica via metabolica. Il Dr. Polimeni ricorda oggi che: “per più di 40 patologie metaboliche esiste oggi la possibilità dello Screening Neonatale Esteso, funzionale a riconoscere malattie che possono comportare una grave disabilità, se non diagnosticate alla nascita e trattate tempestivamente. La Regione Basilicata, in attuazione alla Legge n.167 del 2016, attraverso uno schema di convenzione tra l’A.O.R. San Carlo di Potenza e il Policlinico di Bari - Giovanni XXIII, ha dato il via alle attività di Screening Neonatale Esteso (SNE) delle Malattie Metaboliche, con l’obiettivo di garantire a tutti i neonati lucani la possibilità di avere una diagnosi precoce”. Il Convegno ha l’obiettivo di fare il punto sulla ricerca inerente le MMR e su come la diagnosi precoce può incidere sul contenimento e controllo di dette patologie, per modificarne l’evoluzione naturale. L’evento rappresenterà un’occasione di confronto con i rappresentanti del Governo e sarà anche finalizzato a condividere le azioni in corso e quelle future, oltre che a mettere a fuoco i punti di attenzione su cui si dovranno concentrare le attività del Screening.
Pubblicato il venerdì 3 maggio 2019
La data è riferita alla creazione della seguente pagina.
Aggiornato il venerdì 3 maggio 2019
La data riferita all'aggiornamento della presente pagina non esaurisce
l'aggiornamento dei singoli record a cui accede,
che hanno dinamiche autonome.
Risultato
  • 3
(202 valutazioni)