Asm, la Direzione ASM replica alla Fials sul nuovo sit-in davanti alla Prefettura

  •   
  • Con riferimento all’annuncio della FIALS di un nuovo sit-in davanti alla Prefettura per contestare l’annullamento delle indebite progressioni di carriera, la Direzione dell’Azienda Sanitaria di Matera rappresenta quanto segue:
  • a) il sig. Sciannarella a nome della FIALS preannuncia sit-in di protesta e diserta invece gli incontri ufficiali ed ufficiosi per discutere possibili soluzioni dirette ad evitare i recuperi ed impostare un accordo sindacale;
    b) così facendo il sig. Sciannarella priva la discussione di ogni pur minimo contributo di proposte e soluzioni per la vertenza sulle indebite progressioni di carriera 2010 e 2016, potendo così solo aggravare la situazione dei lavoratori;
    c) ferma restando la doverosità degli atti assunti, si ribadisce che soluzioni in grado di mitigare gli effetti per i lavoratori, sempre nel rispetto delle norme, devono passare per un accordo sindacale, il quale richiede esercizi di buona volontà, che altri stanno invece attivamente mettendo in campo, in vista dei prossimi incontri presso il MEF a seguito dei quesiti posti formalmente dagli uffici per poter impostare l’accordo;
    d) non é pertinente ed è anche contraddittorio il guazzabuglio di altre questioni in cui si mischiano i fabbisogni di personale con l’impossibilità di rilascio di nulla-osta per evitare di lasciare sguarniti i servizi, situazioni tutte afferenti la grave carenza di personale che potrà essere risolta solo con l’assegnazione dalla Regione all’ASM del budget assunzionale 2019-2021;
    e) dalla consultazione degli atti dovrebbe essere evidente che, nei limiti delle possibilità in essere, si sta procedendo sollecitamente alle sostituzioni del personale cessato, tra cui personale OSS, ed a breve sarà conclusa la procedura straordinaria per il reclutamento di infermieri con particolare riferimento a Stigliano;
    f) si conferma ancora una volta la massima apertura nei confronti di tutti i sindacati, non solo per affrontare le possibili soluzioni alla vertenza fasce, ma anche la trattazione delle altre numerose questioni sul campo derivanti dal nuovo contratto collettivo nazionale, quali il completamento del confronto sullo schema di contratto integrativo decentrato proposto dall’amministrazione, la definizione dei nuovi Incarichi di Funzione e la disciplina applicativa degli altri istituti contrattuali all’ordine del giorno della delegazione sindacale trattante continuamente disertata.
Pubblicato il martedì 9 aprile 2019
Aggiornato il martedì 9 aprile 2019
Risultato
  • 3
(146 valutazioni)