In ospedale a Matera un percorso dedicato per l’emergenza pandemica covid-19

In ospedale a Matera un percorso dedicato per l’emergenza pandemica covid-19
  •   
  • Al fine di gestire l'emergenza pandemica COVD 19, senza rischiare interferenze con tutte le altre attività dell'Ospedale “ Madonna delle Grazie” e dei normali percorsi ospedalieri, l’ ASM ha tempestivamente pianificato una precisa logistica in termini di nuovi percorsi dedicati all'emergenza stessa ed ha realizzato in tempi record ( solo 8 giorni), la riqualificazione funzionale e distributiva dei locali posti al piano -2 del Corpo B, fino ad ora destinati a depositi e locali macchine.
  • Sono stati riqualificati 300 mq e l'intervento è consistito nell'adeguamento funzionale e strutturale dei locali in ottemperanza dei requisiti fissati dal DPR 14 gennaio 1997, che serviranno a garantire il diretto afflusso dei pazienti affetti da COVID 19 alle aree di degenza e quindi al relativo trattamento dedicato, senza interferire con le altre aree ospedaliere, mantenendo pertanto in sicurezza tutte quelle attività che continueranno a svolgersi normalmente e parallelamente all'emergenza medesima. L'attività svolta con una tempistica così rapida, è stata possibile grazie al lavoro svolto in sinergia dai tecnici dell'unità operativa complessa Attività Tecniche, di cui è direttore l’ing. Giovanni Donadio, coordinati dal RUP e Referente per il Progetto, Dirigente Architetto Rossella Bisceglie, che ha affidato i lavori in emergenza urgenza ai sensi dell'art. 163 del d.Lgsl 50/16, garantendo ugualmente economicità e trasparenza all'intera procedura. Lungimirante e tempestivo è stato l'approccio della Direzione Strategica Aziendale dell’ ASM che, in coesione con la Task Force Aziendale per il Coronavirus, ha tempestivamente dato mandato alle unità operative tecnica ed economato di provvedere a tutto quanto necessario per la gestione organica dell’emergenza sia in termini di lavoro che di forniture. Il Direttore Generale ff dr. Gaetano ha dichiarato: “ Con l’auspicio che non vi sia una ulteriore espansione virale, stiamo provvedendo affinché non ci colga comunque impreparati. Un grazie a tutti i dipendenti, sanitari e non, che in queste ore stanno dimostrando professionalità, senso di responsabilità e spirito collaborativo.”
Pubblicato il sabato 14 marzo 2020
Aggiornato il sabato 14 marzo 2020
Risultato
  • 3
(21 valutazioni)